Alcune considerazioni su Grafica per siti Web e Web Design

wb

Ecco alcune regole grafiche e di Web design che reputo molto importanti nel mio lavoro:

1.Pulizia grafica
Per pulizia grafica intendo la precisione nella realizzazione e nel posizionamento degli elementi di layout, limitando al massimo gli spazi bianchi e inutilizzati.
Di solito per la realizzazione di un sito web parto dall’approvazione da parte del cliente di un mock-up grafico, per due motivi:
primo passare alla complessa fase realizzativa via codice con la sicurezza che il lavoro che vado a svolgere non verrà stravolto in seguito.
Secondo all’interno del file grafico dispongo già di tutti i singoli elementi (grafici e non) necessari alla costruzione delle pagine Web (bottoni, codici colori, misure e tipologia dei fonts ecc…).

2.Le immagini
Le immagini sono la vera ricchezza del sito. Devono essere ben definite e il più possibile originali. Quindi scattate in loco.
In sostanza, per rappresentare la vostra azienda ci vogliono le immagini della vostra azienda.
Delle belle immagini. Se ne avete la possibilitá affidatevi ad un fotografo professionista: non esistono soldi spesi meglio per un progetto web.

3.Grafica minimal
Come ho avuto modo di ribadire al punto 2, le immagini ricoprono un ruolo molto importante nell’economia del sito.
Il modo migliore per dar risalto alle immagini (e ai testi) è sicuramente una grafica leggera, non troppo opprimente, nel rispetto dei colori e dello stile aziendale.

4.Fonts
Utilizzo al massimo due caratteri, uno per logo, banner, titoli e uno per i contenuti.
I due caratteri devono essere il più possibile in linea tra loro.
Per titoli, banner ecc utilizzo i caratteri del magazzino online di Google Web Fonts. Caratteri spettacolari e scenografici, leggeri e semplici da utilizzare.
Per i contenuti utilizzo i classici caratteri di default – arial, verdana ecc..

5.Misure layout
Per esperienza so che un layout largo 960px si vede perfettamente su qualsiasi tablet, quindi cerco di rispettare il più possibile questo parametro.
Per gli smartphone è invece indispensabile realizzare una versione mobile del sito, alleggerita nelle immagini e facilitata nella navigazione, dove mantenere comunque le sezioni più importanti del sito: news, form contatti, recapiti…
Il tutto nella grafica e nei colori del sito padre.

6.Web 2.0
Al bando Flash.
Per gli “effetti speciali” utilizzo JQuery che è compatibile con tutte la piattaforme, dal telefonino al PC, passando per tablet e lap-top. Questi effetti non devono mai prevalere sui contenuti, che restano le fondamenta piú solide su cui appoggiare il progetto, ma devono semplicemente migliorarne la fruizione. Il tutto in stile Web 2.0.

7.Compatibilità con tutti i browser
Il codice utilizzato per costruire il sito (HTML/CSS) deve essere il più pulito possibile e il sito deve essere visualizzato correttamente da tutti i browsers.
Infine anche le validazioni del W3C sono fondamentali per garantire la propria professionalità.

Questo sono alcune delle regole che utilizzo nella realizzazione dei siti web targati GVLab.
Le regole si sa, sono fatte per essere stravolte.
Ho scritto questo post principalmente per fissare il punto sullo stato delle mie conoscenze attuali e delle esperienze professionali maturate sino ad oggi.
Spero comunque che queste nozioni siano lo stimolo necessario a spingere altri addetti al lavoro in questo settore a confrontarsi, lasciando di seguito i loro commenti.

Tra un anno saranno probabilmente teorie superate, ma questo è quello che penso all’inizio di questo 2014.
Il Web cambia in fretta!

Ciao
Guido

Articolo del 20 gennaio 2014.